Ufficio anagrafe

L’ufficio Anagrafe documenta la posizione dei cittadini residenti, siano essi italiani o stranieri, e ne rileva i movimenti. Tiene conto di tutti i mutamenti che si verificano nel comune per cause naturali o civili, cioè per nascita, matrimonio, morte, emigrazione, immigrazione, e rilascia i relativi certificati.

I dati anagrafici sono pubblici ma solo attraverso l’emissione di certificati.

 SERVIZI DEMOGRAFICI

Responsabile: Dott. Angelo Peluso
tel.081/832 33 03
Pec Ufficio Elettorale :                anagelett.caivano@asmepec.it
Pec Ufficio Cambi Residenza :    cambioresidenza.caivano@asmepec.it
Pec Protocollo:                         protocollo.caivano@asmepec.it

UFFICIO STATO CIVILE
Via Don Minzoni

Responsabile: Dott. Angelo Peluso
tel.081/832 33 03

Altri numeri:
Dichiarazioni di nascite: 081 / 832 32 21
Dichiarazioni di morte: 081 / 832 32 20
Pubblicazioni e matrimoni: 081 / 832 32 21

Apertura al Pubblico
Lunedi     9.00-12.00
Martedi    9.00-12.00
Mercoledi 9.00-12.00
Giovedi    9.00-12.00;15.30-17.30
Venerdi    9.00-12.00


UFFICIO ANAGRAFE -ELETTORALE-LEVA MILITARE-A.I.R.E.
Via Imbriani
 Responsabile: Dott.Angelo Peluso
tel.081/832 33 03

Altri numeri:
Ufficio Immigrazioni – Cambio indirizzo  tel. 081 832 32 61
Ufficio Carte d’identità  – CIE  081 / 832 31 36
Ufficio Elettorale  081 / 832 32 89- 081 832 32 82  
Ufficio AIRE   Tel 081 /081 832 32 61

Il Responsabile del 2° Settore – Anagrafe-Stato Civile- al fine di evitare spiacevoli contestazioni allo sportello fa presente, che  il certificato da inviare ai privati  può essere rilasciato in esenzione dall’ imposta di bollo per i casi elencati nel D.P.R. 642/72 Tab. All. “B” o nei casi previsti da altre norme speciali. Il cittadino ha l’ obbligo di citare all’ operatore dei servizi demografici ( Ufficio Anagrafe ) l’ uso e la normativa esentativa per cui richiede il certificato che deve essere citata obbligatoriamente sul certificato rilasciato. Pertanto la responsabilità per una eventuale evasione dell’ imposta di bollo prevista dal D.P.R. 642/72 e successive modificazioni ed integrazioni ricade esclusivamente sul richiedente e sul funzionario pubblico o privato che lo accetta. Desidero precisare a tal fine che la mancata applicazione dell’ imposta di bollo prevede in solido una penale da 2 a 10 volte l’ imposta evasa ecc. ecc.
Elenco dei principali documenti in esenzione di bollo